fbpx
 

Educazione e Apprendimento

Educazione ed apprendimento in età scolare

Se sei un genitore e hai problemi con tuo figlio per ciò che riguarda
• le sue difficoltà nell’apprendimento scolastico
• o le difficoltà nel comportamento in rapporto alle relazioni in genere
Questo percorso potrebbe aiutarlo a superare queste sue criticità imparando a conoscerle più da vicino, prenderle in considerazione, ascoltandole e superandole gradualmente e creativamente. La finalità in generale sarà quella di aiutarlo ad acquisire l’autonomia responsabile.

DIFFICOLTA’ D’APPRENDIMENTO SCOLASTICO

L’insegnamento scolastico prevede per convenzione un modello di apprendimento basato sulla trasmissione, da docente ad allievo, di contenuti sotto forma di astrazione che dovrebbero arrivare attraverso la capacità intellettiva. Questa trasmissione avviene ad un gruppo classe numeroso, perciò, il docente, non avrà a disposizione molto spazio e tempo per soffermarsi sui singoli allievi. Quindi, chi di loro manifesterà delle difficoltà nella comprensione dei contenuti sarà costretto ad utilizzare soltanto la funzione della propria memoria per ricordare i contenuti e poterli poi ripetere e dar prova di sapere ciò che gli è stato trasmesso.

Ma possiamo parlare di reale apprendimento in questo caso specifico?

Ovviamente no! L’allievo, non essendo in grado di rielaborare quei contenuti, non partecipa attivamente ad un processo di apprendimento che può avvenire soltanto se si crea un terreno fertile affinché avvenga l’interiorizzazione.

Quali sono le cause delle difficoltà scolastiche?

Possono essere tante! Attraverso un rapporto di conoscenza individuale con l’allievo si possono andare a capire quali funzioni dell’apprendimento hanno una bassa efficienza. Le aree delle difficoltà comprendono:

l’area Cognitiva/Intellettiva con problematiche di attenzione, concentrazione, riconoscimento, memorizzazione, elaborazione e organizzazione del pensiero.
l’area Emotiva/Affettiva con problematiche legate al coinvolgimento e l’interesse, la motivazione, il livello di autostima e di fiducia in se stesso e verso gli adulti in genere, che hanno funzione sia educativa o di tutoraggio.
l’area Fisico/Motoria con problematiche legate al movimento oppure all’efficienza dei 5 sensi.
l’area della Coscienza con problematiche legate alla capacità percettiva (che non dipendono solo dall’efficienza dei 5 sensi) dei sensi interni che lavorano attraverso ciò che definiamo con il processo di “propriocezione”.

Quando si parla di DSA (Disturbi specifici dell’apprendimento)?

La diagnosi dei Disturbi specifici dell’Apprendimento – come dice la parola – è più specifica rispetto alle difficoltà elencate prima. Riguardano tutta una serie di incapacità cognitive che si manifestano durante le attività di lettura, di calcolo, di scrittura e ortografia ed ovviamente vengono trattate con una metodologia più circoscritta intervenendo attraverso strategie che incidono in modalità micro, cioè focalizzando ai massimi livelli l’intervento adattandolo a quella specifica persona.

DISTURBI DEL COMPORTAMENTO O NELLA CONDOTTA SCOLASTICA

Anche i problemi del comportamento sono importantissimi da affrontare subito alla nascita dei primi sintomi. Essi sono sempre da considerare come un espressione di disagio interiore che sta vivendo il soggetto coinvolto nei diversi contesti: familiare, scolastico, legati alle attività del tempo libero, le amicizie e i primi rapporti sentimentali ecc. Sono fasi molto delicate nelle quali si struttura la personalità dell’individuo fino all’età adulta. Quindi onde evitare il protrarsi di situazioni di disagio per anni, o difficoltà ad esprimere se stesso e la propria creatività nella società, sarebbe necessario intervenire adeguatamente nei tempi e nei modi più opportuni.

L’INTERVENTO DELL’ EDUCATORE NONCHE’ TUTOR SCOLASTICO PUO’ REALMENTE RISPONDERE AI BISOGNI URGENTI DEI GIOVANI IN ETA’ SCOLARE NELLE DIMENSIONI DELL’ APPRENDIMENTO SCOLASTICO E DEI DISTURBI DEL COMPORTAMENTO, SIA NELL’AMBITO DELLA NORMALITA’, DELLA DISABILITA’ E DELLA NEUROPSICHIATRIA INFANTILE.

ATTRAVERSO UNA PRESA IN CARICO CHE COPRE UN PERIODO CONCORDATO CON I GENITORI, NEL QUALE SI STABILISCONO DEGLI INCONTRI SETTIMANALI SI REALIZZA UN PERCORSO DI CRESCITA DELLE POTENZIALITA’ DELLA PERSONA.

Gli incontri si terranno, o nella sede del Centro Formativo NUOVA CIVILTA’ CREATIVA, o a domicilio nell’abitazione familiare, oppure on line nel rispetto delle norme di prevenzione Covid 19.

Contatta Daniele Longo

Saprà instaurare una sincera relazione educativa con ragazzi che hanno difficoltà nell’apprendimento scolastico o difficoltà nel rapporto con se stessi e gli altri.